Le rame siciliane

Oggi vogliamo condividere con voi una rivisitazione di una ricetta della tradizione siciliana: le rame. Questi dolcetti tipici natalizi si preparano in casa con l'aiuto di tutti: mamma, papà, nonne, zie, cugine, ognuno con un compito preciso ma pronti ad aiutarci l'un l'altro. In genere, le rame, vengono farcite con marmellata di fichi ma noi preferiamo riempirli con marmellata di zucchine (una libidine).
Quando la casa si inonda del loro profumo, per noi, è ufficialmente arrivato il Natale.




 
L'occorrente per l'impasto:       
  • 1 kg di farina di grano duro;
  • 500gr di zucchero;
  • 100gr di olio;
  • 1 bustina di lievilo;
  • 15gr di ammoniaca per dolci;
  • 3 bustine di vaniglina
  • 3 uova
  • latte qb.
Per la marmellata di  zucchine:
  • 1kg di zucchine;
  • 500gr di zucchero;
  • scorza di un limone;
  • scorza di un'arancia;
  • un pizzico di cannella.
Per la ghiaccia reale:
  • 1 albume;
  • 100gr di zucchero a velo;
  • 2/3 gocce di limone.
 Per la decorazione:
  •   diavolina per dolci.


Ma vediamone il procedimento.

Per la preparazione della marmellata:

Si sbucciano le zucchine e si tagliano a dadini piccoli;
Si fanno cuocere, con poca acqua, e si portano ad ebollizione;
Si tolgono dal fuoco e si lasciano scolare per una notte;
Il giorno seguente, si cuoce la marmellata aggiugendo lo zucchero e mescolando sempre sempre finchè non lo assorbe;
A fine cottura si unisce la scorza del limone, dell'arancia e quel pizzico di cannella che la rende colorata e profumata e si mescola il tutto.

Non perderti la ricetta passo dopo passo della Marmellata di Zucchine:
Come fare la marmellata di zucchine per le rame siciliane ME creativeinside


Per la preparazione della ghiaccia:
Si monta a neve un albume, si aggiunge lo zucchero e qualche goccia di limone. Ma attenzione: Se il miscuglio risulta molle aggiungete lo zucchero. Se, al contrario, risulta troppo denso, aggiungete qualche altra goccia di limone.

Infine, per l'impasto, ecco i vari passaggi:

PASSO 1: La zia e la nonna sono addette all'impasto. Si mette la farina a forma piramidale e si crea una conca che ospiterà tutti gli ingredienti. Si amalgamano bene , aggiungendo del latte, finchè la pasta non risulterà omogenea;



PASSO 2: L'altra nonna e papà poi, stendono la pasta con il mattarello appiattendo un pò i bordi con le mani;



PASSO 3: Al centro dell'impasto, si dispone la famigerata marmellata di zucchine;



PASSO 4: In questo passaggio, i dolcetti prendono forma. Vengono tagliati effettuando un taglio obliquo;



PASSO 5: Si mettono in forno a 180° per 10/15 minuti;



PASSO 6: Con un pennello si spalma la ghiaccia reale. Questo, insieme al passaggio successivo, spetta a noi ragazzi;




PASSO 7: E finalmente si guarniscono usando la diavolina per dolci;



Ta-Dà...il risultato finale!


Ps: se durante il post vi siete chiesti qual'è compito della mamma, va scritto che lei pulisce tutto ciò che sporchiamo. Un GRAZIE va a lei!

E voi, preparate dei dolci tipici natalizi? Qual è l'odore o il profumo che vi fà capire che Natale è alle porte?


Ieri abbiamo creato delle elegantissime decorazioni per l'albero: Palline in pannolenci
Meno 15 giorni al Natale.

HAI VISTO QUESTI?

5 commenti

  1. Ma di che parte della Sicilia siete? Io li ho sempre conosciuti come "buccellatini" :P
    (e in casa non li abbiamo mai fatti in realtà... normalmente li compriamo in panificio, io non li mangio perché dentro ci mettono sempre frutta secca di qualche tipo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, siamo di Gela, provincia di Caltanissetta. Anche da noi si preparano i Buccellati. Per entrambi i dolci l' interno è sempre lo stesso, cioè vengono farcite con marmellata di fichi ma noi abbiamo modificato la ricetta mettendo la marmellata di zucchine. Da noi la differenza è che i Buccellati hanno una forma rotonda con frutta secca sopra, le rame invece hanno sopra la glassa o ghiaccia reale guarnita con lo zucchero colorato. =D

      Elimina
  2. Ah ecco :D da noi sono tutte cose uguali praticamente... cioè il buccellato sarebbe più grande e a forma di ciambella, però essendo di base la stessa cosa li chiamiamo tutti così :D
    (io sono di Palermo comunque :P)

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Si si. Poi fatte in casa hanno quel gusto in più!!!

      Elimina