La Vera Storia di Babbo Natale

Visto che si avvicina il natale, quale argomento migliore possiamo trattare se non la storia
dell' uomo barbuto, amante dei regali più famoso del mondo?
Avete capito chi è vero?
Ma certo è lui.....Babbo Natale. Oggi vogliamo raccontarvi la sua storia.

L' origine di questa leggenda è da ricercarsi nel vescovo Nicola, della città turca Myra. Egli nasce a Patara da una ricca famiglia, ma decide di dedicare la sua vita a Dio e diviene vescovo nel IV secolo d.C. Quando morì, il vescovo Nicola venne fatto Santo, venendo festeggiato ufficialmente dalla Chiesa cattolica il 6 Dicembre. Le sue spoglie vennero sepolte a Myra fino al 1087. Successivamente furono trafugate da un gruppo di cavalieri italiani e portate a Bari, dove sono tutt' oggi custodite. Non a caso il Santo protettore della città è proprio San Nicola.

Dopo la sua morte, nacquero varie leggende sulla sua figura, una tra le tante, racconta la storia di un nobile, che dopo essere caduto in miseria, si confidò col vescovo raccontandogli che non aveva più la possibilità di sposare le sue tre figlie perchè prive di dote. Il vescovo Nicola, commosso, decise di aiutare le tre ragazze. La stessa notte lanciò nella loro casa, un sacco di monete d'oro attraverso la finestra, e la stessa cosa fece la notte dopo. Tuttavia, la terza notte, trovò la finestra chiusa. Ma non si abbattè e arrampicandosi sui tetti riusci a lanciare il sacco attraverso il camino.

Dalla città di Bari il culto del Santo si diffuse in varie parti d' Europa grazie al fatto che le reliquie vennero portate in altri paesi come Francia e Paesi Bassi.
Ed è proprio in Nord Europa che San Nicola è molto sentito e celebrato proprio il 6 Dicembre, giorno in cui vengono fatti dei doni ai bambini.
Questa usanza di portare regali ai più piccoli, si diffonde in Europa e non solo. Infatti i coloni olandesi portarono la figura di Sinterklaas, così era chiamato nella loro lingua, nella città di Nuova Amsterdam, che altro non era che la futura New York, dove divenne Santa Claus.


Chi ebbe un ruolo importante a creare la figura del nostro Babbo Natale, come lo conosciamo oggi, è stata la Coca Cola. Infatti, negli anni trenta, precisamente nel 1931, il grande marchio, ha scelto proprio Santa Claus, come protagonista per la sua campagna pubblicitaria nel periodo natalizio.


A creare il personaggio fù l' illustratore Haddon Sundblom  che disegnò la figura di Babbo Natale prendendo come modello la descrizione data dallo scrittore Clement C. Moore. Egli infatti, poco più di cento anni prima, nel 1822, aveva scritto la poesia "Una visita di San Nicola" dove il Santo è raffigurato come paffuto e grassottello. Ed è così che lo disegnò l' illustratore, vestendolo di rosso.
Infatti, secondo molti, è sempre opera della Coca Cola, il colore rosso del vestito, che originariamente era verde. Si dice che la bibita colorò l' abito di bianco e rosso proprio come la scritta del famoso marchio.

In ogni modo è così che oggi conosciamo e adoriamo il nostro Babbo Natale il cui unico originale villaggio si trova in Finlandia dove passa tutto l' anno ad aprire sacchi di posta che arriva da 150 paesi del mondo.

L'indirizzo del suo villaggio è:
                        Santa Claus’ Main Post Office
                        Santa’s Workshop Village
                        Tähtikuja 1, Rovaniemi
                        96930 ARCTIC CIRCLE

Inoltre è possibile vedere in diretta tramite due webcam, l' esterno della sua casa, e nel periodo natalizio anche l' interno del suo ufficio, collegandosi al sito www.santaclauslive.com .

Speriamo che scoprire la sua storia sia stato di vostro gradimento e renda più magica l' attesa del 25 Dicembre.

Siete passati ieri per il tutorial per realizzare alberi e stelle di lana?
Meno 21 giorni al Natale.




HAI VISTO QUESTI?

0 commenti