Ho tagliato e donato i miei capelli: la mia esperienza!

come donare i capelli esperienza mecreativeinside

Ciao a tutti!
Quello di oggi è un #telaraccontocosi diverso dal solito perché voglio raccontarvi e condividere con voi la mia personale esperienza in merito al gesto della donazione dei capelli. Ebbene si! Ho tagliato e donato 36 cm di capelli.

Nelle mie Instagram Stories (se vi va seguitemi su @tulipano_mari), ho voluto portarvi con me il giorno del taglio. Con mio immenso stupore mi avete scritto in tantissime, tanto curiose di saperne di più sul gesto e, sopratutto, conoscerne il destinatario. E quindi eccomi qui, a scrivere della mia esperienza che, spero, possa essere un input per tanti.

Io che taglio i capelli, chi l’avrebbe mai detto!

Chi mi conosce bene sa il rapporto morboso che avevo con i miei capelli. Per chi invece non mi conoscesse, deve sapere che non li tagliavo (drasticamente) da ben 8 anni, quindi rappresentavano quasi un'"etichetta", un segno di riconoscimento, come a dire "la ragazza dai capelli lunghi".
Amavo i miei capelli, ed ora il pensiero di donarli mi rende veramente felice...più felice di averli!

Prima e dopo

Cosa si prova

Meditavo questa decisione da diverso tempo. Avevo, in un certo senso, bisogno di uscire dalla mia "Comfort zone" che Wikipedia definisce come:
“...lo stato comportamentale entro cui una persona opera in una condizione di assenza di stress e ansia.”

come donare i capelli esperienza mecreativeinside
Ad ogni appuntamento dal parrucchiere, nessuno notava il mio sforzo di "cambiamento".

Ovviamente fino a quel giorno.

La sensazione che si prova è difficile da descrivere in poche righe, un mix di ansia e gioia pura. In particolare quello "zac" delle forbici, è un qualcosa di indescrivibile.
Per dare una vaga idea, ci si sente un po come Rapunzel dopo il taglio in cui perde ogni potere.

E, solo dopo qualche tempo, ho maturato il pensiero che magari potrei pentirmi del taglio in se, ma, sono sicura che, non mi pentirò mai del gesto!

come donare i capelli esperienza mecreativeinside
La bambina mi ha tenuto la mano <3 

Un gesto semplice 

Tagliarsi i capelli, un gesto così ordinario, semplice che però può nel concreto aiutare altre donne.
Un giorno, quasi per caso, scorrendo su Instagram, ho scoperto l'esistenza di questa bellissima iniziativa.
Ho scoperto che, in Italia, esistono delle associazioni che sostengono dei progetti mirati alla donazione di parrucche per pazienti oncologici.
Insomma,  ho trovato la (giusta) causa  e con essa persino il coraggio.


Cosa occorre fare e a
 chi andrà la mia donazione

Occorre darci un taglio!
Le uniche reali raccomandazioni sono quelle di raccogliere le ciocche asciutte in una treccia , affinché dopo il taglio rimanga ben compatta. La lunghezza minima richiesta è di ciocche di 25 cm.
Donare è molto semplice. Io ho deciso di sostenere il progetto Un angelo per Capello.

 La spedizione dei capelli avviene in una classica busta “gialla” da spedizione.


Non vi ho ancora convinto a farlo?
Ecco i 9 svantaggi di avere i capelli lunghi

I miei capelli stanno già ricrescendo! E pensare che ho trascorso ben 23.040 minuti della mia esistenza a curare i miei (ex) capelli, per non parlare di chissà quanti euro spesi per shampoo, balsamo e maschere :)
Quindi intanto mi godo il vantaggio di non:

come donare i capelli esperienza mecreativeinside


Sul mio Instagram (@tulipano_mari) trovate un piccolo video inedito che ho voluto tenere per me almeno fino ad ora. Racchiude tutto quello che ci siamo detti in questo post.

Ora scappo, vado in posta ad imbustare e spedire i miei capelli!

Spero con tutto il cuore che questo piccolo gesto possa davvero essere d'aiuto a qualcuno.
Io ci ho messo le emozioni e la "testa" con i miei ben 36 cm di treccia.



Non perdetevi i viaggi della sezione #telaraccontocosi del nostro blog!
#telaraccontocosi La casa della farfalle modica ragusa Sicilia ME creativeinside #telaraccontocosi la festa di primavera agriturismo savoca mecreativeinside ME creativeinside #telaraccontocosi Marzamemi Siracusa Sicilia ME creativeinside
A presto!

HAI VISTO QUESTI?

4 commenti

  1. Un bellissimo gesto, non c'è che dire. Brava! Se mai dovessi decidere di tagliarli, la donazione così sarebbe proprio l'idea giusta!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  2. Questo post ha proprio l'intento di sensibilizzare e far conoscere questa nobile iniziativa.
    Ti ringrazio per il commento.

    Mariangela

    RispondiElimina
  3. Il gesto in sé è apprezzabile e per una buona causa, ma perché spedirli? Esistono norme ben precise sui deteriorabili e i tuoi capelli saranno sicuramente esaminati e trattenuti. Non c'era un intermediario sul posto? A Milano ci sono dei negozi di parrucche che si occupano di questo! Quello che non mi convince è la modalità, non il tuo gesto generoso e sincero.
    I cambiamenti cmq fanno bene 😉
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, perdona il ritardo della mia risposta (mi era completamente sfuggita).
      Purtroppo sul mio territorio non esistono intermediari del genere. La mia scelta comunque è stata frutto di accurate ricerche.
      Grazie per il tuo commento. Buona giornata :*

      Mariangela

      Elimina